Recensioni per
Il signore dei Khai
di Enchalott

Questa storia ha ottenuto 132 recensioni.
Positive : 132
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 [Prossimo]
Recensore Master
23/01/22, ore 13:07

Buongiorno,
Un bacio che è peggio di un terremoto !! Adesso tutto potrebbe cambiare, ormai il principe ereditario stava comunque andando un po' oltre, seppur legalmente. Se è vero che quelli del suo popolo sono così gelidi, il suo interesse verso la sposa del fratello era sinonimo di qualcosa.
I due principi e fratelli si faranno la guerra secondo me...

Recensore Master
22/01/22, ore 21:01

Carissima^^
La situazione diventa sempre più complessa.
Rhenn e Yozora continuano a confrontarsi in modo sempre più profondo. Rhenn costringe la giovane ad affrontare le proprie insicurezze, mentre Yozora non solo mette a dura prova la pazienza del principe, ma lo porta ad esternare sempre di più la sua sensibilità aiutandolo a comprendere i sentimenti che ha sempre cercato di reprimere e nascondere dietro al suo senso del dovere. La principessa Salki si dimostra sempre comprensiva nei suoi confronti.
Rhenn è cinico e testardo, ma Yozora è altrettanto determinata. Ha dimostrato più volte di non essere solo una ragazzina sprovveduta, nonostante la sua semplice ingenuità. La sua forza sta nella fiducia nel prossimo e nei buoni sentimenti.
La seconda prova sembra essere qualcosa di troppo per Yozora, che non è mai stata abituata alla mentalità e alle tradizioni Khai.
La preparazione risulta essere una sfida pericolosa, dove ancora una volta due caratteri così diversi non possono fare altro che scontrarsi. Alla fine però è Rhenn a cedere a qualcosa che ancora non riesce a comprendere, mi chiedo se questo bacio sia soltanto un'altra provocazione, ma penso che ci sia qualcosa di più. Staremo a vedere, di certo le conseguenze non tarderanno a manifestarsi.
Complimenti anche per questo capitolo, sono davvero curiosa di scoprire come proseguirà la vicenda.
Bravissima e alla prossima! :)

Recensore Master
16/01/22, ore 16:37
Cap. 34:

Ciao^^
quindi Elefter è proprio un traditore, sta collaborando col nemico.
I Minkari, d'altra parte, stanno cercando di escogitare un modo per non dover cedere ai Khai, il che, dalloro punto di vista, è perfettamente logico e condivisibile. Apprendiamo qualcosa del passato di Danyal: la devozione alla regina non è solo legata al suo ruolo di sovrana...
Nel deserto, frattanto, continuano le schermaglie tra Rhenn e Yozora. I due si sfidano a vicenda, cercano di prevalere l'uno sull'altra, perlomeno a parole, ma siamo sempre a match pari. Chissà, forse Rhenn è ineressato a quella piccola Salki che in qualche modo ogni tanto gli tiene testa.
Come sempre bravissima, a presto!^^

Recensore Master
12/01/22, ore 11:18
Cap. 34:

Carissima^^
L'introspezione sulle riflessioni e sul passato del generale Danyal, seppur con brevi frammenti, ci dimostra ancora una volta che egli è un uomo onesto e leale, che si è ritrovato ad affrontare realtà ingiuste e corrotte.
Il confronto con Elefter mette in luce profonde incertezze sul futuro della guerra. Per il momento restano solo indecisioni e sospetti.
Per il momento sia il giovane Shaeta sia la spia Khai sono salvi, ma la loro vita è appesa ad un filo sottile.
Nel frattempo il viaggio di Rhenn e Yozora offre altre occasioni di confronto tra i due, i quali iniziano ad aprirsi sempre di più l'uno con l'altra. Il loro rapporto potrebbe essere tanto prezioso quanto pericoloso.
Hamari vede nella principessa Salki una speranza per il figlio, speriamo che sia davvero così.
Complimenti anche per questo capitolo, è sempre un piacere seguire questo racconto^^
Alla prossima! :)

Recensore Master
11/01/22, ore 07:10
Cap. 34:

Buongiorno,
La guerra resta in stallo mentre la nostra giovane amica continua a diventare sempre più importante per l'erede al trono... ma come sappiamo qui non c'è niente di sicuro e questo erede potrebbe presto non essere più altrettanto, in caso di conflitto tra fratelli. In tal caso, la giovane sposa potrebbe essere un ponte tra i due oppure un altro motivo per incattivirsi. Insomma tanta sofferenza, meglio non pensare a un tale futuro.

Recensore Master
03/01/22, ore 09:47

Ciao^^
Ishwin si mostra finalmente in tutta la sua nequizia umana: nessun potere divinatorio, nessuna connessione con il dio della guerra. Solo bassa recitazione ed esibizione di grazie muliebri. Uno schifo. Preciso: uno schifo umanamente, non letterariamente, dal momento che il personaggio è mirabilmente tratteggiato.
Mahati non è facile da circuire, sebbene la sacerdotessa sia maestra in certi inganni. Sarà riuscita a far breccia nel tetragono principe?
Gli dei nel frattempo sono sempre alla ricerca di Belker. C'è qualcosa che tutti sanno e danno per scontato, alludendovi solo con vaghi accenni e facendo salire la curiosità a noi lettori.
Come sempre bravissima, ti invidio (benevolmente) molto!^^

Recensore Master
31/12/21, ore 06:26

Buongiorno ,
Altro capitolo di attesa, nel frattempo ognuno cerca di fare quello che gli è comodo. I fratelli stanno per sperimentare quel che vuol dire mettere il naso per averci guadagno, è una cosa comune tra le persone invidiose cercare di mettere zizzania in famiglia, soprattutto se la posta è alta.

Recensore Master
30/12/21, ore 18:22

Carissima^^
Ishwin non perde tempo e inizia a mettere in atto il suo piano per avvicinarsi al principe Mahati e schierarlo dalla sua parte. Ma il secondogenito non è un tipo facile da convincere, è troppo sveglio e intelligente per cedere ai suoi inganni. Inoltre Mahati ha subito smascherato le vere motivazioni della sacerdotessa e di certo non è intenzionato a stare al suo gioco.
In tutto questo Yozora acquista sempre più importanza, anche senza essere consapevole. La principessa Salki ha un ruolo fondamentale al centro di tutti questi intrighi.
La situazione tra Mahati e Rhenn invece è sempre più complessa soprattutto con l'ultima decisione del fratello maggiore che è stata accolta come una sfida.
Nel frattempo nel mondo degli dei la ricerca di Belker si rivela sempre più ardua e pericolosa. Tra alleanze e rivalità anche gli dei devono giungere a compromessi per risolvere questa situazione.
Complimenti, è sempre un piacere seguire questo racconto.
Bravissima, alla prossima! :)
Auguri di Buon Anno anche a te! ^^

Recensore Master
27/12/21, ore 11:35
Cap. 32:

Ciao^^
Eskandar si è messo in una situazione di grande pericolo, e purtroppo il caso non ha giocato a suo favore. Cioè, il caso: sappiamo che da qualche parte c'è un Pantheon, dal quale gli dei stanno seguendo attentamente la vicenda, quindi sospetto che ci sia la mano di qualche divinità nella faccenda.
In ogni caso, il nostro si rivela massiccio come sempre e non cede nemmeno alle sevizie più efferate. Che sarà di lui, però? Se lo usano come cavia per il veleno, nemmeno la sua massiccità potrà salvarlo...
Il principe nel frattempo è prigioniero e sperimenta una situazione che forse è un po' peggio del tempio con le novizie che gli parlano di misteriosi "periodi".
La regina però sembra avere un piano, vedremo cosa si è inventata.
Come sempre bravissima, a presto!

Recensore Master
26/12/21, ore 16:58
Cap. 32:

Carissima^^
Nonostante la determinazione e le indiscusse abilità di Eskandar la sua missione è fallita ed ora l'infiltrato Khai è prigioniero del nemico. Egli dimostra estrema fedeltà al suo comandante e sopporta le torture con ammirevole stoicismo. La sua unica preoccupazione è riferire a Mahati ciò che ha scoperto e salvare la vita dei suoi compagni, al momento però per lui la situazione sembra solo peggiorare.
Dall'altra parte anche il principe Minkari è prigioniero e ostaggio. Per Shaeta il confronto con i Khai è davvero sconvolgente, e non potrebbe essere altrimenti. Credo però che il giovane principe potrebbe trarre importanti insegnamenti anche in circostanze così drammatiche.
Sono davvero curiosa di scoprire come proseguirà la vicenda.
Complimenti, sei sempre bravissima!
Buone feste e alla prossima! :)

Recensore Master
25/12/21, ore 02:03

Ciao, carissima ^^

Sono palesemente indietro sulla tabella di marcia, ma non mollo. ♡

Mi manca sempre leggere questa storia, è come se il mio tempo ogni volta rallentasse e potessi tornare a godermi le sfumature emotive che ci restituisci grazie ai personaggi.
Ci avevi preannunciato l'invito di Yozora al matrimonio della sorella e non era difficile immaginare la sua felicità. Yozora è una ragazza emotiva, non maschera la sua incontenibile gioia per il futuro roseo che attende la sorella e per la prospettiva di rivedere la famiglia, speranza che viene smorzata dalla difficile posizione in cui si trova presso coloro che l'hanno portata via a forza dalla sua terra e che diventeranno presto a tutti gli effetti la sua nuova famiglia. Il fatto che Rhenn abbia il pieno controllo anche sulla sua corrispondenza è un marchio inequivocabile della sua indiscussa sottomissione, ma non è chiaramente nella natura di Yozora arrendersi al primo "no". La purezza d'animo di Yozora la porta in un primo momento a non porsi problemi, si lascia trasportare dal lieto evento (quello che ha desiderato talmente tanto da sacrificarsi), essi insorgono quando ha necessità di chiedere l'autorizzazione per partire.
In queste righe leggo la volontà di un parallelismo tra il matrimonio di Yozora e quello della sorella. Yozora stessa è consapevole di quanto saranno diverse le loro unioni; il "sì" di cui parli riguarda sicuramente la rigidità di Rhenn (argomento molto intimo e profondo per lui, forse sintomo di un esclusivo cambiamento), ma ci vedo anche quel "sì" che entrambe le principesse sono prossime a pronunciare davanti al futuro sposo, un "sì" che per ognuna ha un sapore diverso. Nonostante il "sì" delle due sorelle provenga da pregressi differenti, il cuore puro di Yozora non può fare a meno di gioire, anzi tocca con mano il frutto della sua determinazione; penso sia esattamente questo a rendere così diversi Yozora e Rhenn, è proprio l'insegnamento che Yozora cerca di veicolare con tutta la sua semplicità al principe.
Emerge sempre più la posizione scomoda di Yozora. È stata costretta in quel palazzo come bottino di guerra, ella stessa quindi può essere considerata al pari di coloro che devono sottostare ai khai (il forte controllo che vige ancora su di lei non lascia dubbi a riguardo), è stata solo più fortunata in quanto principessa e resa quindi idonea per sposare un principe khai. Lei inoltre non è più così emotivamente distante dal popolo che ha vinto, per alcuni aspetti li ammira persino, è comprensibile che voglia armonia tra le due stirpi. Per quanto Yozora inizi a sentirsi parte della famiglia reale proverà sempre mancanza del passato che le è stato strappato all'improvviso.
Passo dopo passo rendi più limpido anche il rapporto tra Yozora e Mirai, quest'ultima infatti è diventata un affidabile supporto per la ragazza, la rincuora pur non comprendendo a pieno i sentimenti che esprime e di cui parla, ma continua tuttavia a guidarla oltre il mero dovere.
Yozora impiega determinazione in ogni prova che deve affrontare, infatti affrontare Rhenn non la spaventa affatto, anzi per ogni loro incontro sfrutta gli aspetti stessi del carattere dell'uomo per tener testa a lui, lo sorprende indicandogli un modo alternativo di relazionarsi al prossimo. In questa occasione nessuno ha mai concesso a Yozora anche solo la speranza che sarebbe tornata un giorno a casa, nemmeno per un saluto. Rivangare brevemente il passato di Yozora ci insegna che la sua personalità non è mai mutata, è la stessa che esibiva nella sua terra e per la quale era conosciuta: una fanciulla irrispettosa delle più semplici regole di corte.

Sottolinei subito l'attrazione fisica che Rhenn ha maturato nei confronti di Yozora; è sintomo dell'influenza che Yozora ha nei riguardi del principe e che giorno dopo giorno apre una crepa nell'orgoglio di lui. Rhenn non perde l'atteggiamento iracondo nei confronti di Yozora, quando viene punto sul personale, lei lo sa e fa di tutto per rivedere in lui la parte meno mostruosa, quella che in diverse occasioni ha avuto modo di scorgere. È proprio in questa occasione che Yozora è costretta a mostrare fermezza e abilità per uscire dalla situazione più incresciosa davanti a cui Rhenn l'ha posta. Yozora dimostra le sue doti più profonde, quelle di cui Rhenn è sprovvisto ed è esattamente quello l'obiettivo di Yozora, fare breccia in lui, avvicinarlo al suo modo di sentire e di pensare attingendo direttamente ai battiti del suo cuore, così inedito per i khai.
Non penso che i tentativi di Yozora siano inutili, la conclusione del capitolo ne è la prova; è stato un valido tentativo per cercare la parte emotiva, inconscia e irrazionale che forse nemmeno lo stesso Rhenn sa di possedere.
Il rapporto tra Yozora e Rhenn è sempre molto ambiguo. Il principe la vede sotto una luce diversa, un po' più vicina al traguardo con Mahati, quindi un po' più prossima alla mentalità khai. Sembra che Yozora e Rhenn inizino a conoscersi un po' di più nelle sfumature del carattere, oltre le inimicizia dovute ai rispettivi popoli di appartenenza; penso che riflettere sulla guerra che i loro popoli hanno portato avanti per diversi anni come se loro due si trovassero su un territorio neutrale sia un grande passo sul piano sentimentale per Rhenn.
Benché Rhenn spesso non tratti argomenti che mettono pienamente a proprio agio Yozora, la presenza di Rhenn le infonde fiducia in uno spazio angusto che tu hai descritto molto bene, hai reso l'idea delle sensazioni infuse dal luogo. Essendo Yozora una giovane molto profonda, si interroga su questa fiducia che le sorge spontanea e che ricorre sempre più spesso in sua compagnia. Che non si stia innamorando del khai sbagliato....per come Yozora vive il rapporto con Rhenn e un sentimento a lei sconosciuto che non riesce al momento a decifrare, mi sembra proprio di sì.
Concludo dicendoti che la lettera della madre di Yozora è davvero molto toccante ed è ancora più commovente sapere che non è mai giunta alla destinataria.

Ti faccio i miei complimenti per l'abilità con cui stai sviluppando una trama complessa e i miei migliori auguri di buon Natale! ♡♡

Spero a presto!
Un abbraccio grande grande
-Vale (sempre tua affezionata lettrice)

Recensore Master
23/12/21, ore 06:10
Cap. 32:

Buongiorno,
Entrambi gli schieramenti hanno merce di scambio anche se una è più preziosa dall'altra.
Un capitolo concentrato sui due prigionieri e la loro condizione.
Buone feste e buon tutto anche a te !

Recensore Master
19/12/21, ore 20:24
Cap. 31:

Ciao^^
Non so perché Yozora sia così pedante. Forse ha capito che in ogni caso non rischia niente, perché è la promessa sposa di Mahati? Con Rhenn sta raggiungendo livelli di provocazione e fastidio che mettono alla prova me lettore, quindi non voglio immaginare un Khai. Non sta capita, insiste, insulta, è testarda. Cosa si propone?
Dall'altro lato abbiamo la regina, che apprende del rapimento del figlio. Accanto a lei c'è il generale, che nella tragedia si mantiene pacato e razionale, essenzialmente perché lui stesso è passato attraverso lo stesso dolore, avendo perso la moglie e la figlia. Ancora una volta si rivela un uomo tutto d'un pezzo, che allo stesso tempo è sensibile e comprensivo, ma anche coraggioso e deciso.
Vedremo cosa succederà.
Ovviamente non prendere male il mio commento, lo scarso gradimento della persona non coincide ovviamente con lo scarso gradimento del personaggio, che letterariamente è ineccepibile come tutto il resto.^^

Recensore Master
14/12/21, ore 19:19
Cap. 31:

Carissima^^
Sapevo che Yozora con la sua sensibilità e la sua emotività avrebbe preso a cuore la questione tra Rhenn e sua madre. Il principe nasconde il proprio dolore per la separazione dietro ad una facciata di indifferenza e rancore. Hamari desidera solo proteggere la sua famiglia, per tanti aspetti assomiglia molto alla principessa Salki. Infatti le due sembrano comprendersi, la regina Khai riconosce una speranza nella giovane.
Purtroppo Rhenn è ancora intrappolato nel suo orgoglio e si ostina a rifiutare ogni aiuto emotivo.
Molto commovente il particolare del giocattolo, è stato bello avere uno spaccato sull'infanzia del principe.
Pian piano il rapporto tra Rhenn e Yozora si sta approfondendo sempre di più, seppur inconsapevolmente entrambi stanno imparando molto l'uno dall'altra.
Nel frattempo Amshula ha scoperto che il figlio è prigioniero del nemico. Naturalmente l'emotività e la preoccupazione materna prendono il sopravvento, per fortuna al suo fianco c'è Danyal, il quale resta lucido e razionale.
Scopriamo anche la ragione per cui Danyal è così legato al giovane principe, a causa di una dolorosa perdita. Dai pensieri di Amshula però comincio ad avere sospetti sul reale rapporto tra il generale e il principe, ma attenderò ulteriori informazioni a riguardo.
Sembra che gli assediati siano in svantaggio, ma non sappiamo quali siano gli accordi con i ribelli, sono curiosa di scoprire quale sarà la prossima mossa.
Complimenti, la storia è sempre più appassionante.
Bravissima! Alla prossima! :)

Recensore Master
14/12/21, ore 05:53
Cap. 31:

Buongiorno,
Ancora non li hanno trovati e così il nostro erede al trono prosegue il confronto con la madre, e lo conclude, burrascoso. Ma la sua accompagnatrice sa il fatto suo. Può essere lei il collante che impedirà il confronto mortale tra i fratelli? Oppure involontariamente sarà altra benzina...

[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 [Prossimo]