Recensioni per
Due Marlboro
di holls

Questa storia ha ottenuto 180 recensioni.
Positive : 180
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 [Prossimo]
Recensore Veterano
09/08/22, ore 01:21
Cap. 1:

Ciao Holls,
devo dire che era da un pò che volevo passare da te a curiosare, e finalmente oggi ho trovato un pò di tempo.
Questa tua long ha catturato la mia attenzione e quindi mi sono ritrovata qua a leggere il primo capitolo : come prima cosa lasciami dire che mi piace molto il tuo stile, semplice ma allo stesso tempo raffinato... mi piace!

Ho adorato l'inizio, la scena delle due piccole pesti è stata spassosa ed aiuta il lettore a immergersi nella storia e vedere il punto di vista del cassiere, Nathan.
La tua descrizione è talmente efficace che mi sembra di essere lì con lui quando avviene il fattaccio in posta.
Mi ha incuriosita molto anche la tensione che si è creata con il poliziotto, anche se ho trovato un pò fuori luogo il suo "fissarlo" oltre modo.
Capisco il volerlo infastidire, ma stiamo comunque parlando di una rapina... non è proprio uno scherzo, perciò insomma dal mio punto di vista Scottfield non aveva poi tutti i torti!
La mia intenzione è di proseguirla perchè ha catturato la mia attenzione e mi piace il tuo stile.
A presto,
Lady

Recensore Junior
03/08/22, ore 08:19

Ciao Simona! Stanotte ho letto il penultimo capitolo di questa meravigliosa storia e devo dire che le attese sono state ampiamente ripagate, non credo di aver mai letto in nessuna storia delle scene di sesso più vere, vivide e nello stesso tempo dolci. Alan e Nathan si completano, non c'è che dire, sono così diversi ma hanno bisogno l'uno dell'altro. Avrei tante cose da dire ma non sempre in una recensione si possono esprimere tutte le emozioni provate leggendo( potrei mandarti anche dei messaggi extra su questo capitolo ti avviso XD).
Veniamo alle "note dolenti" che son dolenti per Alan e Nathan e per noi perché questa storia è così viva che ci è entrata dentro e i pensieri di Alan(in questo caso) ci prendono completamente, abbiamo i suoi stessi timori, proviamo quasi le sue stesse sensazioni, vorremo che dicesse quelle due parole ma capiamo il perché non lo dice e speriamo con lui che Nathan torni, che cambi idea, che non prenda quell'aereo e invece parte.
Devo dire che sono spiazzato da questo risvolto, leggendo il capitolo capivo che era più probabile una sua partenza (di Nathan) ma prima ero certo che cambiasse idea, invece ci hai completamente sorpreso( o almeno a me sicuramente), e per quanto io creda ancora al lieto fine, adesso so che non è certo, sei riuscita a infilarci questo dubbio, ahah.
È incredibile che due mesi sono 32 capitoli e i seguenti 3 mesi fino a Dicembre sono poche righe ma anche questo aspetto mi è piaciuto.
Non sono sorpreso che nessuno dei due abbia chiamato l'altro, forse temevano che chiamarsi avrebbe sfilacciato il grandioso quanto breve legame(quasi un'unione) che avevano creato in quelle poche ore.

P.s: Alan ha salvato Nathan e Nathan ha salvato Alan, soprattutto la seconda.

Grazie per questo meraviglioso capitolo, so che c'è il seguito che hai scritto prima ma io non voglio abbandonare questa storia, ahaha, è splendida.

Ti abbraccio forte e alla prossima
Marc

Recensore Junior
06/07/22, ore 12:34

Ciao Simona! Ce l'hanno fatta! Che bello, questo bacio vale più di tutto il sesso carnale che Nathan abbia mai fatto. È stato un bacio agognato, fin troppo, ma anche per quello è stato stupendo leggerlo. Mi piace molto Alan nei capitoli di Nathan perché Nathan lo vede proprio come Alan è, cioè protettivo verso le persone che ama e con Nathan ancora di più e poi è davvero molto saggio ed è stato bello vedere come progressivamente i due effettivamente si siano contaminati a vicenda, è sempre stato così vero e naturale. Mi sa che leggerò presto il prossimo, spero ci siano sviluppi meravigliosi. Ma vedremo, tu sai sorprendermi.

Un abbraccio forte e a presto
Marc

Recensore Master
21/06/22, ore 21:06

Tutta quella suspence e quei 'forse' nel capitolo scorso ... e poi l'inizio di questo mette immediatamente in chiaro le cose. Ottima scelta. Comunque, la cosa migliore è che -oltre ad aver avuto un bel rapporto con Nathan - Alan abbia finalmente potuto ammettere con sè stesso che va bene il fatto che il ricordo di un uomo morto non gli sia più sufficiente, va bene ammettere di aver bisogno di un amore vero e concreto. Ne aveva bisogno, dopo tanto tempo.
In effetti quella frase di Nathan è proprio una secchiata d'acqua fredda. Un attimo prima sono in quella dolcissima atmosfera di complicità e scherzi a cuor leggero (ho adorato la battuta sulle sei ore da seduto), un attimo dopo eccoli ripiombati nella consapevolezza che quello è un addio.
Povero Alan. Alla fine, questa scossa nella vita che ha avuto si è espressa nel giro di una serata e una notte, poi la prospettiva è quella di rimanere di nuovo solo.
E al mattino ... hanno avuto uno screzio, sì, ma la cosa più interessante è che abbiano rimediato all'errore praticamente subito. Due mesi fa avrebbero fatto passare giorni prima di chiarirsi su un fraintendimento, e questo da solo la dice lunga su quanta strada abbia fatto la loro relazione.
Buona fortuna per le ore da seduto di Nathan! Se solo a uno dei due fosse venuto in mente di scambiarsi i 'ruoli'...
E si arriva agli addii veri e propri. Che per la miseria, sono davvero strazianti, con il significato che assumono per Alan. Alla fine ha imparato ad amare di nuovo in due mesi, ma la depressione rimaneva lì in agguato, e questa volta è stata fomentata dalla perdita di quell'amore. Alan proprio non ha fortuna sentimentalmente, ed è davvero ben descritta la sua sofferenza.
Non si può dire che per il momento la faccenda sia finita bene, con Alan che ritorna alla sua vita pre-Nathan quasi come se non fosse mai arrivato. Un finale di capitolo decisamente malinconico, ma molto ben scritto.
Complimenti!

Recensore Master
15/06/22, ore 12:34

Questo capitolo non è privo di scossoni per Nathan (il sapere di dover deludere Jim, quell'infelice battuta di Molly), ma il tomo generale sembra molto positivo. Offre una giornata divertente al suo fratellino, passa un bell'aperitivo coi suoi amici, e soprattutto parla in modo sincero e spontaneo con Alan. Mi è piaciuta molto la sua riflessione su quanto sia cambiato: titte queste esaltanti dichiarazioni di essere un Nuovo Nathan, per poi tornare a sentirsi un fallito al minimo etrore, e poi guardandosi indietro si rende conto che di passi avanti ne ha fatti eccome, negli ultimi mesi, e senza neppure rendersene conto.
I cori dell'Alleluja si sentono forti e chiari! Davvero molto bella la scena del bacio, e adoro come rimangano fino alla fine coerenti con sè stessi: Nathan con le sue insicurezze e Alan con le sue ansie e indecisioni. Ahinoi, un bacio non è sufficiente a far passare tutto! È già tanto che ci stiano provando e abbiano deciso di concedersi quel 'come va, va!'
Complimenti per un altro bel capitolo!

Recensore Junior
14/06/22, ore 18:43

Ciao Simona! Ora finalmente riconosco l'Ash dei primi capitoli, divertente e coinvolgente, bene che si sia scusato, è il minimo, dovrebbe scusarsi anche con Nathan, anche se non so se il ragazzo abbia intuito abbastanza l'ossessione di Ash, non credo. Beh, Harvey gli ha fregati, comunque credo che nell'ultimo capitolo avremo la sua cattura o il penultimo, comunque Alan non può reggere ancora per molto e soprattutto perché farlo? Nathan se ne andrebbe se scoppiase quello che è naturale che scoppi? Io mi porrei anche quella domanda al posto di Alan. Comunque bel capitolo.

Un abbraccio e a presto
Marc25

Recensore Junior
09/06/22, ore 18:36

Ciao Simona! Scusami ma ho avuto una marea di cose da fare e fino a metà Luglio sarà sempre così, spero però che riuscirò a finire presto (ma non prestissimo perché voglio godermela) questa magnifica storia.
Questo capitolo penso sia il più bello di tutta la storia.
Bellissimo l'abbraccio tra Alan e Nathan e il fatto che non si volessero staccare, è ciò che li avvicina di più allo sbocciare definitivo di questo amore ormai chiaro a entrambi già da un po', insomma anche Alan si è lasciato andare e addirittura ha detto che gli sarebbe piaciuto rimanere e già solo per questo io ero contento del capitolo.
Poi Jimmy che è carinissimo e dolcissimo, un bambino puro che ha sempre voluto bene al fratellone e devo dire si assomigliano perché Nathan è dolcissimo anche lui, quindi sono un connubio di dolcezza che mi fa impazzire e poi la storia del drago e del bambino (tra l'altro bellissimo il titolo oltre tutto) mi è piaciuta tantissimo e poi Jimmy che vuole raccogliere le bacche veramente, che carino.
E la preparazione del pancake, che scena, per non parlare del lento disgelo tra padre e figlio, si lento ma verissimo, cioè i tempi, le piccole evoluzioni nel loro rapporto sembrano essere di vita reale, sarebbe stata meno credibile un' altra evoluzione, sia e fosse stata repentina che quasi nulla. Ma questa verosimile evoluzione era molto difficile da fare, per cui complimenti!!!!

Vorrei tanto fosse una storia vera!
Ti abbraccio e a presto!
Marc

Recensore Master
29/05/22, ore 18:56

Ciao,
mi sono presa un po' di tempo questo pomeriggio per poterlo dedicare senza disturbi esterni al tuo capitolo finale che non posso definire in altro modo che "bellissimo".
Nathan in questi due mesi e mezzo é cresciuto tantissimo, alla fine aveva ragione lui a voler mettere ordine nella sua vita. Già dall'inizio quando ripensa alla sua esperienza in California, al rapporto con padre e figlia proprietari del ranch, a quello che ha provato nel contribuire a far nascere la vitellina, capiamo che ha fatto dei grandi passi avanti e che é molto più equilibrato.
Ma la cosa più bella è stata seguire Nathan in questo ritorno "a casa", conoscere momento dopo momento le sue emozioni, i suoi pensieri e i suoi sogni ad occhi aperti. È stato un viaggio meraviglioso in cui mi sono lasciata trasportare vivendo anche io suoi momenti ora di entusiamo ora di panico per quella che è stata una decisione apparentemente folle, ma in realtà la scelta migliore possibile.
Il capitolo è pieno di momenti ricchi di emozione. Ovviamente il più emozionante è stato il meraviglioso incontro tanto atteso con Alan a causa del quale credo di essere andata in apnea da quando si sentono girare le chiavi nella toppa, fino all'abbraccio e bacio finali perché, lo ammetto, anche io come Nathan non avevo idea di come avrebbe reagito Alan ed ero tutta agitata 😂 e invece è stato bellissimo che tra loro non ci sia stato bisogno di parlare e tutto sia andato così bene. E comunque quando hanno dato del segugio ad Alan ho capito subito che aveva percepito l'odore di sigaretta tipico di Nathan ❤️ Ho anche adorato il particolare dell'accento di Alan molto più forte, si tratta di quei particolari che rendono tutto più realistico!
Ho trovato molto divertente e molto "inglese" tutta la scena del pranzo con i parenti di Alan 😂
Altri momenti molto belli sono stati la telefonata con il padre in cui si coglie che finalmente sta cominciando ad essere più disponibile verso il figlio sebbene a piccoli passi e poi l'arrivo a Brighton. Questa parte mi è piaciuta moltissimo, il modo in cui hai descritto Brighton attraverso gli occhi di Nathan è stato fantastico e mi ha riportato indietro nel tempo a un viaggio bellissimo in scooter che ho fatto in Inghilterra insieme al mio compagno. Ricordo che ho provato le stesse emozioni di Nathan nello scoprire tante città bellissime e con quell'atmosfera tipica delle cittadine inglesi. Per tutto il viaggio proprio come Nathan ho pensato che avrei voluto vivere in una di quelle città, trasferirmi per sempre! È bello quando una storia ti scatena tante emozioni e ricordi e ti fa sentire così vicino ai suoi personaggi.
Io te lo dico in tutta sincerità, questa storia è veramente bella, ci sono qua e là delle cose che puoi migliorare ed effettivamente più si va verso gli ultimi capitoli e più il tuo stile diventa più maturo, ma è ovvio perché più si scrive e più si migliora lo stile. Ma nel complesso non c'è stato un solo capitolo che io non abbia trovato bello. Io credo che dovresti assolutamente riconsiderare l'idea dell'editing per pubblicarla perché è una storia che merita tantissimo di essere letta.
E poi ti ringrazio per averla scritta perché mi ha fatto compagnia facendomi provare tante emozioni.
Ti faccio tantississimi complimenti! ❤️
A presto ❤️
AlbAM

Recensore Junior
26/05/22, ore 19:14
Cap. 28:

Ciao Simona! I nostri poliziotti preferiti? Il nostro poliziotto preferito, semmai, Alan, perché Ash è stata una delusione con quei sorrisetti certo della colpevolezza di Nathan basandosi sul nulla cosmico.
Spero che qualcuno gli faccia una lavata di capo o che si scusi con Nathan, che involuzione ha avuto quel personaggio, il che ha messo anche più pepe al tutto.
Non c'è fine al peggio di Harvey, ma ci avrei giurato, ora speriamo lo acciufino e buttino la chiave.
Che bella questa rivelazione! Il vero Ryan si è mostrato, un ragazzo dal cuore d'oro in fondo che purtroppo è entrato in un brutto giro ma speriamo che Nathan e Ryan tornino per quanto possibile amici.
Bellissimo capitolo ma ho due p.s

P.S 1: A un certo punto Ryan dice da quando siamo piccoli, credo che dovrebbe dire da quando eravamo piccoli

P.S 2: Ma che serie era quella che guardava Alan? Mi incuriosisce.

Un abbraccio
Marc

Recensore Junior
22/05/22, ore 21:17

Ciao Simona! Io ho un'idea di ciò di cui parleranno gli altri 5 capitoli e non vedo l'ora, ahaha ma voglio godermi ogni capitolo. Devi essere soddisfatta di come è uscito questo, bello scorrevole, io sarei stato molto più acido di Nathan con Alan, ma ci sta la sua reazione. Comunque credo che presto scopriremo anche chi ha messo il cellulare là e Ash verrà licenziato, no, vabbè, non così tanto come punizione però si merita un rimprovero.
Per me è stato Harvey. Perché pubblicazione su Amazon?

Un abbraccio
Marc

Recensore Master
22/05/22, ore 20:37

Ciao,
finalmente sono tornata da Nathan e Alan. Scusa se ultimamente sono diventata più lenta, ma sai che torno perché non posso non sapere come finirà questa storia così bella e coinvolgente.
Sono davvero felice (anzi lo ero fino a che Nathan non è partito) . 😢
Finalmente Alan si è lasciato andare del tutto, dimostrando tutta la dolcezza e l'amore di cui può essere capace. Nathan si è trovato benissimo con lui e sono sicura che non aveva mai provato prima quello che ha provato con Alan. Mi sono emozionata tanto anche io perché è tutto descritto con una delicatezza unica, sei stata veramente bravissima e coinvolgente.
E poi tutte le reazioni di Alan, le sue riflessioni e anche quel momento di freddezza con cui per un attimo destabilizza Nathan, è tutto talmente realistico da sembrare il racconto di un amico realmente esistente e non una storia uscita dalla tua fantasia.
Purtroppo però proprio come nelle storie reali, Nathan parte. E no, non torna indietro chiamando Alan come nelle più classiche commedie americane e così oltre a quello di Alan si è spezzato anche il mio cuore.
Davvero, che tristezza che nessuno dei due poi abbia chiamato l'altro. Ma perché, ma porca miseria, ma se anche Nathan tornasse... Come faranno a ricucire un rapporto che hanno contribuito entrambi a distruggere appena nato!
E poi la mazzata finale... Alan che rimette al suo posto la foro di Oliver. Per la serie "nego tutto quello che ho provato e ritorno a fare il bravo ragazzo educato" . Mi sono troppo intristita.
Però allo stesso tempo mi è piaciuta molto questa tua scelta perché oggettivamente sarebbe stato banale e sopratutto non nel carattere di Nathan rinunciare a partire, così come è stata perfettamente nel carattere di Alan tornare al porto sicuro di Oliver.
Quest capitolo è stato davvero bello, tenero e dolce, ma anche malinconico. Mi è piaciuto moltissimo e tra le altre cose è scritto benissimo.
Ora non mi manca che l'ultimo capitolo. C'è la faranno, nonostante tutto Nathan e Alan?
A presto!
AlbAM

Recensore Master
15/05/22, ore 18:53

E finalmente Harvey è nelle mani della legge. Devo dire, la cosa più interessante è come Alan pensi che Nathan sarebbe 'disperato' per la perdita del primo amore. Ma lui parla dalla sua esperienza con Oliver, con il quale aveva una relazione rispettosa e amorevole; Nathan ha chiuso con Harvey sbattendolo fuori da casa sua, e conoscendolo non sarebbe così devastato. Non credo stapperebbe lo champagne (anche perché non può pagarselo) ma avrebbe comunqie sentimenti molto contrastanti se Harvey dovesse tirare l'ala, e con queste premesse, non so se Alan sarebbe riuscito ad essergli d'aiuto.
Ah però. Non solo non è morto, non è neppure stato catturato, perché è riuscito a procurarsi un sosia disposto a immischiarsi in questa faccenda.
E finalmente Ash molla le sue teorie e la sua aria di superiorità, facendosi pure perdonare da Alan. Anzi, direi che effettivamente si comporta cone un amico ... va molto sul personale (e sull'imbarazzante), ma ha ragione quasi su tutto, in particolare sul lasciarsi andare di Alan.
Oddio, fare certe fantasie includendo il guardone fantasma è ... mi sa che Alan ha bisogno di un pochino più di tempo.
Altro bel capitolo, complimenti!

Recensore Master
15/05/22, ore 16:27
Cap. 10:

Ciao, cara! ♥ Eccomi qui per la bellissima iniziativa del Giardino “Ti dedico una recensione” e ne ho approfittato per andare avanti con te visto che è una storia che reputo davvero valida per tanti motivi che ti ho già elencato nelle recensioni precedenti.
Questo è sicuramente un capitolo di passaggio, ma non meno importante rispetto agli altri, anzi, non trascuri affatto la storyline delle indagini in corso e qui Alan ha un’intuizione che lo potrebbe portare vicino alla soluzione del caso, e attraverso un incidente con la macchia di caffè ricollega la voglia con Michael e capisce che il tizio con cui si è scontrato al concerto potrebbe essere lui che si sta nascondendo da una situazione pericolosa, visto che ha nascosto la voglia riconoscibile sulla mano destra proprio con un tatuaggio. Mi piace il fatto che ci dimostri effettivamente quanto Alan sia bravo nel suo lavoro, rende il tutto più credibile e dai maggiore spessore anche alla sua personalità. Il sogno con Nathan e Oliver poi è emblematico, è l’inizio della metabolizzazione di un lutto non facile da digerire ed è normale, quando si inizia a provare dei sentimenti dopo un lutto ci si sente in colpa automaticamente perché sembra di fare un tradimento, è una situazione delicata. Ma credo che Alan meriti di trovare la sua felicità, lo avrebbe voluto Oliver stesso, quindi attendo solo il momento in cui ci sarà una vera e propria possibilità tra lui e Nathan. Hai fatto un ottimo lavoro come al solito, la tua scrittura mi piace perché è coinvolgente e ben bilanciata tra introspezione dei personaggi e sviluppo della trama in sé, alla prossima!

Shakana

Recensore Master
13/05/22, ore 18:02

Ciao!!
Squilli di trombe e fuochi d'artificio! 🥳🎉 Alan ha baciato Nathan! 😳 Cioè è stato proprio lui a baciarlo per primo! Ohmammamia!!!
Ok, però andiamo con ordine!
Inizio di capitolo dolcissimo e tenero con Nathan che finalmente sta riuscendo a fare il fratello maggiore. Tra l'altro non mi ricordavo più quella particolarità delle formiche! È stato un momento molto carino, in effetti per stupire i bambini basta davvero poco. Subito dopo però mi ha rattristato che Nathan pensi che andandosene la sua famiglia sarà finalmente composta da tre persone, come doveva essere. Non è così, lui fa parte di quella famiglia, spero se ne renda conto. In fondo anche suo padre sta iniziando ad accettarlo!
E poi passiamo alla serata di saluto, come sempre le interazioni tra lui e Alan, sono faticosissime. Basta una parola fuori posto, una battuta infelice di un'amica e subito sembra che entrambi alzino barricate per non soffrire. Tutta la serata è stata un continuo avvicinarsi e allontanarsi. Per fortuna per una volta tanto tengono duro entrambi. Si capisce benissimo che anche Alan desidera passare il resto della serata con Nathan e ho trovato tenerissimo che entrambi si siano "tirati" un po' a lucido, ma senza esagerare... Che carini. Poi mi piace questo Alan più rilassato e spiritoso! È davvero dolcissimo, come si può non amarlo!
E finalmente rimangono soli e arriva quel bacio tanto desiderato, non solo da loro! 😉
Una scena bellissima, emozionante e liberatoria. Che poi con quel brano in sottofondo mi hai fatto quasi piangere per l'emozione, sono tornata indietro nel tempo, e c'ero anche io al concerto, di nuovo ragazza, a guardare Nathan e Alan baciarsi come se fossero davvero due amici che finalmente ce l'hanno fatta! ♥️
Basta, sono troppo commossa! Ora mi taccio.
Ti faccio veramente tanti complimenti, riuscire ad emozionare così non è da tutti!
Tornerò presto, per scoprire come finirà questa serata piena di promesse!
AlbAM

Recensore Master
13/05/22, ore 05:57
Cap. 18:

Ciao Simona! Come al solito, mi scuso vivamente per non riuscire mai a essere costante con la lettura della tua storia (e non soltanto con la tua, sic!), e men che meno con la scrittura (sic sic!). Come sempre, ho adorato tutto il capitolo e... ADORO Ash e Nelly (sarebbero proprio una bella coppia, eheheh)! E ho adorato questa frase pronunciata dal caro (tenerello) ❤ Alan: "C’è qualcosa tra di noi, Nelly, qualcosa che non riesco a spiegare. Un’intesa che non ho mai provato con nessuno. È qualcosa di magico, da qualunque prospettiva tu la veda, e non voglio perderlo". Mamma mia, da una parte lo capisco. Può capitare di avere una certa intesa con persone con le quali poi non si ha un rapporto sentimentale ma, magari, di semplice stima, e spesso queste persone sono molto diverse da noi, per età e per ruoli (ogni riferimento a me è puramente casuale, sic sic sic! – ma ormai so solo che devo cancellare tutto e ripartire da zero!), e che magari hanno avuto un certo impatto su di noi. Certo, la situazione di Alan è un po' diversa, però capisco questa sua paura di rovinare "quella magia" che c'è tra lui e Nathan se la situazione tra loro si facesse più intima e coinvolgesse la sfera sentimentale. A ogni modo, ormai ha ammesso a se stesso di tenere a lui e di volere un qualcosa di più (alleluja!), e questo è già un grande bel passo in avanti!
Anche la parte investigativa, al solito, l'ho trovata molto coinvolgente. Spesse volte ho detto che questa storia non ha pecche (almeno per me; ma sono certa che per altri sia lo stesso!): introspezioni da togliere il fiato, minuziose descrizioni degli ambienti senza però appesantire la narrazione, buoni dialoghi e grande caratterizzazione dei personaggi. E, giusto per non farsi mancare niente, uno stile di scrittura maturo e profondo... e non meno "malinconico", ma di quella malinconia che piace tanto anche a me (perché io ci faccio i conti quasi ogni giorno, volenti o nolenti).
Insomma, direi che gli ingredienti per una storia con i fiocchi ci sono tutti! Ancora complimenti, alla prossima!
Eleonora

Ps: Come sta andando la revisione con la editor? :)
(Recensione modificata il 13/05/2022 - 05:57 am)
(Recensione modificata il 13/05/2022 - 05:59 am)

[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 [Prossimo]