Recensioni per
Avanzi di pensieri
di alessandroago_94

Questa storia ha ottenuto 651 recensioni.
Positive : 650
Neutre o critiche: 1 (guarda)


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
28/04/17, ore 11:11
Cap. 116:

Buongiorno a te : )
Si, in effetti quello che riporti nelle note autore mi era venuto in mente già dall'inizio della lettura: la poesia somiglia tantissimo al testo di una canzone. Se non ricordo male ce n'è una (di Nek mi pare) che si intitola "Lascia che io sia" il cui testo comunque è ben diverso da questo. L'ho interpretata come un sussurro da bisbigliare all'orecchio della persona amata, augurandole tante cose belle e positive, magari al mattino mentre si sta svegliando, augurandole che il male venga spazzato via una volta per tutte. C'è anche un forte incitamento nel farsi forza e superare le difficoltà di ogni giorno (che non sono mai troppo poche), c'è un augurio poi di poter trascorrere assieme l'intera esistenza perché la frase con cui concludi tutto è emblematica: l'ultima parola prima del silenzio eterno. E' un momento a cui sinceramente non voglio ancora pensare, ma nonostante tutto dal modo in cui ne hai parlato trasuda un romanticismo fuori dal normale. Immagine bellissima per quanto connessa ad un momento non definibile in tal modo.
Davvero suggestiva, complimenti!

A presto!!

Recensore Master
27/04/17, ore 19:19
Cap. 116:

Buonasera Alessandro!

Questa poesia mi ha colpita tantissimo! E' bella in tutto e per tutto, una vera perla letteraria!

Un concentrato di amore e di dolcezza impareggiabili; è una vera dimostrazione di affetto, di legame profondo, di tenere così tanto ad una person che la si vuole difendere, che le si vuole appartenere, essere nel suo cuore e nei propri battiti.

Complimenti amico mio, sei sempre più emozionante!

Buona serata

-Bigin

Recensore Master
24/04/17, ore 10:36
Cap. 115:

Ciao Alessandro...è davvero bella questa poesia...insieme si possono risolvere i momenti più difficili, insieme si può arrivare da qualsiasi parte...bellissima
Complimenti

Recensore Veterano
23/04/17, ore 14:47
Cap. 115:

Ciao Alessandro,
il protagonista è come un uomo che cammina da tempo nel deserto alla ricerca di un'oasi; la vede nella sua mente così forte, che sembra essere lì davvero, ma come spesso accade, per ora resta solo un miraggio. Bella poesia e auguri per questa ricerca... Il tempo ci dirà :)
Complìmenti ancora

Un abbraccio 

Luca

Recensore Master
21/04/17, ore 16:47

Ciao Ale,
come stai? Mi sono resa conto che l'ultima recensione lasciata alla tua raccolta risale a gennaio. Credo che non riuscirò ad essere costante come ero l'anno scorso.
Ma come stai? Come vanno le cose?
Riprendo la raccolta da qui, anche se ho sbirciato alcune delle più recenti poesie.
Certo un componimento tutt'altro che felice. Anche strano in realtà. Sembra una trasfigurazione di quello che potrebbe dire un ambientalista: la terra ci potrebbe riservare tante gioie se noi non la sfruttassimo fino a farla scoppiare. Così sembrerebbe dagli ultimi versi. Ma capisco che deve esserci un significato più complesso. In verità sembra che la terra non sia stanca "del sotterfugio umano". Uhmm, è tutto molto strano.
Allora, nella pozza si può rivedere un mediocre e sorridente volto, che viene spazzato via dal vento. E poi il vento spazza via tutto perché non ha più pazienza e si è stancato di questi volti che vogliono riflettersi nell'acqua della pozzanghera. Giusto? E poi anche l'uomo partecipa a quest distruzione, con le sue scarpe pronte a calpestare il selciato. È un ciclo di distruzione! È una felicità che vorrebbe nascere pura e immacolata, ma che non riesce a sbocciare perché il tempo ha incattivito (?) il vento e gli uomini.
Non so se qualcosa di quel che ho scritto è corrette. Mi farai sapere tu :)
Complimenti per la costanza nello scrivere versi. Vuol dire che è un'esigenza la tua.
Bene, ci scriviamo :)

Recensore Master
21/04/17, ore 06:31
Cap. 115:

Buongiorno 😊
Approfitto di un turno di lavoro dall'orario insolito per tentare di rimettermi in pari con tutto quello che per varie ragioni ho dovuto lasciare un po' troppo indietro.
Poesia semplice che esprime un intimo desiderio di affetto. Vi ho scorto anche una nota di malinconia poiché la persona da cui si desidera esser stretti pare essere lontana, direi pure sconosciuta. Si ha la speranza di scovarla prima o poi e sicuramente questo accadrà nel momento in cui meno ce lo aspettiamo. C'è un modo di dire secondo cui "Quello che non accade in dieci anni, accade in un attimo" che ho usato come titolo per un capitolo della mia storia (che forse entro maggio concluderò.... Almeno spero!) ed è l'augurio che faccio al protagonista della poesia: arriverà quell'abbraccio, arriverà quando meno te lo aspetti. E sarà così bello e sconvolgente da rimanere impresso nella mente per l'eternità.

👍👍👍

Alla prossima!

🌛

Recensore Master
20/04/17, ore 19:06
Cap. 115:

Parole bellissime, che esprimono grande fiducia, un forte legame che unisce così tanto, che non conosce limiti e che oltrepassa qualsiasi distanza o pericolo, perché solo insieme ci si potrà salvare.

Complimenti, bravissimo!

Buona serata!

-Bigin

Recensore Master
20/04/17, ore 18:01

Ecco, questa oggi sarà l'ultima poesia che leggerò di questa raccolta. E ne sono contenta, mi sembra una degna conclusione!
E' bellissima, magnifica, spero di trovarne altre così. Anche se questa poesia parla di te non devi pensare sia troppo relativa, perché i tuoi lettori ci si potrebbero comunque rispecchiare!
Amo l'immagine di questo lago, mi fa pensare a qualcosa di infinito e sconfinato, proprio come la mente umana.
La prima strofa, ah, quanto mi è piaciuta! Ma penso sia tutta un capolavoro!
Bene, finora la tua raccolta mi sta piacendo tantissimo, sono contenta di aver iniziato a leggerla :3
Tantissimi complimenti per tutto e a presto!!! ♥

Recensore Master
20/04/17, ore 17:51

Una canzone? Non mi era venuto in mente che potesse essere una canzone, ma le melodie non sono il mio campo naturale (suono sì, ma strumenti "da pestare", senza note XD)! Però hai fatto bene a provare questo esperimento, io stessa sto sperimentando un po' di tutto in questo periodo ed è qualcosa che dà un sacco di soddisfazione ;)
A un certo punto questa poesia mi è sembrata molto filosofica, la cosa dell'essere e del non essere mi ha fatto pensare per un secondo a Parmenide XD
Mi ha colpito soprattutto, oltre il significato generale, l'immagine del mosaico che tutti noi andiamo a formare. Mi ha fatto sentire piccola e persa, ma allo stesso tempo mi ha trasmesso la consapevolezza di non essere sola.
Dai, leggo ancora un'altra poesia! :3
E' davvero piacevole questo viaggio attraverso i tuoi componimenti, sai? ♥

Recensore Master
20/04/17, ore 17:42
Cap. 7:

Però, mi rendo conto che in molte cose la vediamo allo stesso modo!
Sto arrivando seriamente a odiare il denaro perché sia a livello mio personale che a livello mondiale sta rovinando tutto, anzi, l'ha sempre rovinato. Amicizie e bei rapporti andati in fumo per colpa di pezzi di carta, famiglie rovinate, guerre che scoppiano... no no no, non è così che deve andare. Era meglio il baratto!
Mi hanno colpito molto gli ultimi due versi:
"meglio un portamonete vuoto
che uno pieno di false illusioni"
E aggiungerei anche: meglio avere le tasche vuote e la testa piena piuttosto che il contrario.
Peccato che nella società di oggi se non hai soldi non puoi fare niente, ti servono quelli per sopravvivere e inseguire i tuoi sogni. Il mondo sta andando proprio male eh!
Passo alla prossima poesia :3

Recensore Master
20/04/17, ore 17:32
Cap. 6:

Wooooooooooooow, ma che dolcezza *-*
Il nostro Alessandro romantico XD sì, oggi mi sono svegliata scema, ma forse non è solo oggi! Perdonami per la mia poca professionalità :D
Io sono la persona meno romantica a questo mondo, ma questi versi trasmettono una tenerezza incredibile! L'immagine di questo fiori nel cemento, all'inizio un po' timido e insicuro, piccolo e tremante, ma poi sempre più forte grazie all'aiuto di chi lo coltiva... è un'immagine così genuina! Sei riuscito a inserirvi in modo perfetto e per nulla forzato le caratteristiche dell'amore!
E anche qui ha un ruolo importante la speranza, che non manchi mai quella nelle tue poesie :3
Grazie per farmi sognare con i tuoi versi!!! ♥

Recensore Master
20/04/17, ore 17:23
Cap. 5:

Eccomi anche qui! ;)
Per prima cosa ti voglio far notare una cosa assurda e meravigliosa che mi è capitata durante la lettura. Qui:
"possono essere dolci
ma allo stesso tempo amare"
Quell'"amare" a primo impatto l'ho interpretato come il verbo amare ed è stato wow constatare che invece era inteso come aggettivo. Avevi mai notato questo doppio senso? Secondo me è qualcosa di magico che rende questi versi ancora più bello! *-*
Ecco, questo gioco di parole si addice perfettamente al tema della poesia: le parole hanno un potere enorme, a volte nemmeno ce ne accorgiamo e ci sfuggono di mano, creano qualcosa che non avevamo programmato.
Eh sì, è impressionante quante cose le parole possano fare, come si possano modellare per fare del bene o del male!
Bellissimo, sono ancora in brodo di giuggiole per quel doppio senso :3
Ci vediamo tra poco!!! ♥

Recensore Master
20/04/17, ore 17:11
Cap. 4:

EHIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!! *-*
Eccomi qui, come promesso, a continuare la lettura della tua raccolta! Non so quanti giorni di lettura intensiva mi ci vorrebbero in realtà per mettermi al passo con gli aggiornamenti, ma purtroppo il tempo scarseggia e preferisco gustarmi appieno i tuoi versi invece che passare a dare una lettura frettolosa senza capirci niente. Che ne pensi? ;)
Bellissima questa poesia. Adesso capisco perché mi hai consigliato come tema per la mia raccolta la speranza in una realtà migliore. Ne parla proprio questa poesia, arrivo proprio al momento giusto :D
Mi piace un sacco questo scritto, quando ho letto il titolo non sapevo di preciso come avresti utilizzato il vetro e in effetti non me l'aspettavo proprio così!
E apprezzo un sacco il pensiero che le certezze, le speranze e i sogni non possano essere feriti, lo penso anch'io! Va bene essere realisti perché altrimenti ci si ferisce, ma senza sogni non si va da nessuna parte, non si è nessuno.
Ti faccio tantissimi complimenti! :3
Proseguo con la lettura!!! ♥

Nuovo recensore
19/04/17, ore 21:38
Cap. 113:

Ciao!
Pur se ho visto che questa poesia ha ispirato riflessioni sulle donne, l'ho letta ugualmente :P 
Mi piace!, e l'idea è molto carina: stimola fantasia questa donnina capricciosa :')
Le rime che spuntano sono gradevoli: sarebbe forse meglio un maggior ritmo, una divisione più adeguata dei versi. 
Bravo!
Buona serata!

Nuovo recensore
19/04/17, ore 21:24
Cap. 114:

Ciao! :)
Mi piace! Apprezzo molti spunti, le immagini, ed in particolare la strofa finale, che qualifica come il senso dell'intera poesia. Ed anche quel "quant'è brutto il tuo viso/quando cerchi di riflettere?": è davvero davvero interessante. Sei bravo!
A parte l'assenza di metrica, modernissima, tuttavia manca un vago senso di continuità, di chiusura di un cerchio, come dire: ma è questione di gusti, e trovo sì, che sia molto personale, e che pertanto debba rispecchiarti. 
Comunque, molto dolce, nostalgica... ripeto, mi piace! :)
Buona serata!