Recensioni per
Battleground - Cronache del Multiverso
di evil 65

Questa storia ha ottenuto 445 recensioni.
Positive : 443
Neutre o critiche: 2 (guarda)


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 [Prossimo]
Recensore Master
09/05/21, ore 20:36

E rieccomi qui. 
Conosco di fama Kyoto , ma non so nulla della città. Credo di non aver mai visto neppure un'opera di fantasia ambientata lì.
E non conosco nemmeno To Aru Kagaku No Railgun S / To Aru Majutsu No Index / To Aru Kagaku No Accelerator, quindi questo capitolo per me è stato un po' più difficoltoso da seguire, ma il riepilogo è stato molto ben fatto e mi ha aiutato parecchio.
Non male la discussione tra i due protagonisti.
La legittima difesa per me è una cosa sacrosanta.
Bellissima la battuta di Accelerator, dopo che ha pestato il delinquente.

Bel soprannome Demone Bianco. E mi piace l'atteggiamento di quest'ultimo.
Simpatica quella Misaka... il suo modo di parlare mi ricorda un po' Lluvia Loxar di Fairy Tail.
Conosco i gruppi di cui è appassionato Accelerator.
Mi piace questa simpatica famigliola allargata! In una mia fanfiction, sto per fare una cosa del genere.
Bel capitolo, se mi capita leggerò questo manga o quello che è.
A presto, complimenti e auuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu da Farkas!

 

Recensore Master
08/05/21, ore 16:27

Ciao, eccomi di nuovo qui per lo Scambio. Che capitolo ben movimentato, nuovi scontri e nuovi sviluppi di trama molto interessanti. Shen ha ideato qualcosa di molto interessante, mi piacciono i cattivi tanto intelligenti e con assi nella manica. Con le sue parole continua il tormento mentale e psicologico di Fire mentre abbiamo uno scontro in stile Jurassic Park e sono rimasta wow, molto sorpresa. Però c'è stata una nuova perdita e mi è dispiaciuto tanto per Summer così come per Fire e per il suo senso di colpa. Il pezzo su Thor però è stata la mia parte preferita, io adoro tantissimo Thor soprattutto perché può apparire un supereroe potente e basta, invece la sua sofferenza è stata grande e lui è riuscito a rialzarsi spinto da una grande morale, da un grande senso del dovere. Sente la mancanza di Asgard è naturalmente l'ho trovato molto IC. 
Complimenti, continuate così :)
 A presto! 

Recensore Veterano
08/05/21, ore 16:16

Mi scuso per il ritardo, questa settimana il tempo sembra essermi sfuggito tra le mani, ma finalmente eccomi qui per recensire questo capitolo.
Premetto che io amo Loki, che sia quello fumettistico, cinematografico o tratto da vari libri, perciò sono leggermente di parte nel dire che ho adorato la parte iniziale che lo riguarda! Nonostante regni indisturbato da più di 20 anni non sottovaluta affatto il nemico, anzi è consapevole della minaccia che rappresenta il Dottore e perciò è logico che voglia designare un nuovo guardiano del Bifrost. Mi aspettavo torture per Auth e Marie, ma il Maestro non manca di creatività e trova un modo alternativo per condannarle alla sofferenza, rendendole un'aggiunta ai "giocattolini" personali di Loki. Se c'è qualcuno che il dio degli inganni teme è proprio il Maestro perché sa che come gli ha dato tutto quel potere politico può anche toglierglielo ed ucciderlo.
Non è facile ciò che Summer ha da dire a sua figlia e non c'è alcun modo per alleggerirla, la reazione di Ruby è più che comprensibile e giustificata, è una doccia gelida ed è naturale che sulle prime se la prenda con sua madre per averle nascosto una cosa così grossa. Mi è piaciuto molto il particolare dell'aura di Rose mista a quella di Yang, è una scena visivamente molto colorata ed è una manifestazione fisica del loro shock.
È davvero bello il momento tra compagne, a dar sostegno a Ruby e allo stesso tempo incerte sul da farsi perché non l'hanno mai vista in quello stato perciò non è strano che Weiss si senta di troppo o inutile in quel contesto e mi è piaciuto che poi anche Emil e gli altri vadano a trovare Ruby. La chiacchierata tra Weiss e il Dottore l'ho apprezzata davvero tanto perché il Dottore ammette con molta trasparenza che lui è non è una specie di santo o protettore che può impedire ai membri della Resistenza di morire in missione, anche lui commette errori e non lo nasconde. Il Dottore tratta Weiss con molta maturità e non forza lei o le compagne a unirsi alla causa, pur offrendo loro un rifugio e addirittura identità false, tuttavia non possono nascondersi in eterno.
Il confronto tra Fire e Ruby è andato meglio di quanto mi aspettassi, Ruby non fa la bambina capricciosa dandogli contro e odiandolo, il suo non concedergli il perdono immediatamente è comprensibile però ha ragione da vendere nel dire al ragazzo che se vuole onorare la morte di suo padre deve smettere di darsi la colpa.
A presto!

Recensore Master
07/05/21, ore 20:19

Ciao,
ancora una volta Fire e Accelerator si trovano a chiacchierare. Accelerator dopo essere tornato in possesso dei suoi terribili ricordi è molto sconvolto, non riesce a perdonarsi, Fire teme di essere simile a, Shen.
Ansie e timori legati al loro passato li avvicinano e si capisce che presto diventeranno ottimi amici ma prima che questo possa accadere Accelerator deve perdonarsi. Accelerator sfoga tutto il dolore per ciò che ha commesso aggredendo verbalmente e fisicamente Fire che alla fine reagisce mettendo l'albino di fronte alla realtà.
È una scena molto forte e ben costruita complimenti
Sintorna poi da Auth e Marie che ultimamente passano da una peripezia all'altra!
Sembrava che avessero raggiunto un po' di serenità dopo aver affrontato il deserto, che potessero finalmente rilassarsi è invece vengono attaccate nientemeno che dal Maestro. Auth affronta il nemico in un duello spettacolare, ma purtroppo alla fine deve cedere alla forza del suo avversario.
Il. Maestro sembra veramente invincibile, ma io continuo a credere che da qualche parte debba esserci la crepa che porterà al crollo del suo impero!
Complimenti e al prossimo capitolo!
AlbAM

Recensore Master
06/05/21, ore 13:45

Buongiorno, eccomi qui per continuare a leggere su questo profilo condiviso. Quindi ora inizia il terzo atto, si torna indietro nel tempo e si affrontano elementi che mi hanno sempre incuriosita, fin dall’apparizione dei personaggi presi in dconsiderazione. Li ho sempre visti nominati, ho visto gente soffrire per loro, lottare per loro, o con loro, ma insomma, adesso finalmente so da dove tutto è iniziato e non vedo l’ora di scoprirlo. Ora mi sono fatta un’idea dell’infanzia di Lada, del posto dove è cresciuta, della famiglia – che non ha avuto, la madre morta, il padre insensibile ed indifferente, regnante di Valacchia, troppo concentrato sul proprio stato e sulla gurera – del tipo di rapporti con la corte e degli insegnamenti. Ho capito che è decisa e testarda, che non sa mentire, che sa scendere a patti per ciò che le piace ma mantiene sempre la parola; è emotiva, tanto bisognosa di affetto e accettazione dall’unica persona al mondo che non sarebbe mai stata in grado di dargliene. Lotta, stringe i denti, non si arrende, eppure questa sua sensibilità è stata proprio il punto debole. Di due cose sono sicura: suo padre non meritava una figlia simile, anzi, e Breda è stato un padre migliore di Vlad. Lada ha accettato suo malgrado di sposarsi, con il peso opprimente di dover aiutare il suo stato e il suo popolo (bravo papà, hai fatto leva su questo per convincerla o provarci) però con un bagaglio culturale e d’arma notevoli, oltre che il suo carattere forte e battagliero.
Certo che a Shen non è andata molto meglio, anzi: una infanzia segnata da tutto ciò che il padre gli ha imposto causa il suo aspetto e il suo sangue, fatta di prigionia, dolore, incapacità a socializzare per mancanza di possibilità. Tutto ciò che ho sentito ddi quel periodo da parte sua è stato una grande fame d’aria, come si sentisse soffocare dalla vita, dalla propria condizione, dalle decisioni del padre… ha lottato, imparato, ha fatto lezioni e studiato al dojo tutti gli anni della sua vita per poter dimostrare di essere all’altezza prima; penso questo meccanismo sia finito presto, rendendosi conto di dover lottare per se stesso e superarsi, non certo per il padre.
La sostanziale differenza tra Shen e Lada? Nessuna, se non fosse che lui è andato un pelino fuori di testa secondo me, vivendo una vita simile. hanno avuto due padri insofferenti che li detestavano penso, ma di cuore proprio, una infanzia anomala, tanti lividi, tanta rabbia, e lei si è resa conto soltanto dopo aver acccettato di lasciare la Valacchia, di dover reindirizzare le proprie qualità e il proprio affetto. Non mi aspettavo che l’incontro tra i due fosse così positivo, però ho riscontrato molta affinità, cose simili, e simpatia.
Tanta simpatia.
Tanta da portarli ad un accordo, a farli avvicinare, a farli lavorare assieme, e non solo da quello che ho intuito.
Al momento, direi, il tutto sembra molto chiaro. Hai delineato perfettamente il quadro del passato dei protagonisti così da farmi capire le dinamiche che li muovono in giovane età; non mi aspettavo certo un riscontro simile, ma ho come la sensazione che è solo l’inizio, e che poi collasserà tutto d’un colpo per un motivo scatenante. Chissà se ho ragione.
Beh, sembrerebbe che i due siano in perfetta sintonia, ci sia del sentimento, oh sì: e anche se di nascosto dal padre e da tutti è così. lui è molto coinvolto, lei è fondamentalmente dolce e molto presa. La dichiarazione c’è, la passione pure, stanno bene assieme, hanno affinità e si capiscono che è un piacere… cosa potrebbe rovinare questo idillio? Cazzarola, non ci avevo proprio fatto caso. I figli, e a quanto pare lui non può averne. Non che pesi, sembrerebbe, però… mi sembra sia tornata quella sgradevolissima impressione di inadeguatezza alla vita che avevano inculcato a Shen fin da piccolo, fino a farlo andare fuori da ogni logica.
NON CI CREDO.
Non che ha ammazzato i genitori grazie all’astuzia del Maestro – eccolo, ha fatto il suo ingresso – ma Shen ha lottato contro l’idea di Lada come lei ha fatto lo stesso con lui. Sembrava andare tutto bene, e io ci credevo davvero, ma qui proprio c’è una incompatibilità di pensiero tale da portarli a staccarsi perché non avrebbero mai e poi mai spartito qualcosa equamente. Sono cresdciuti sotto certi dettami, non senza sforzi, scegliendo delle strade precise e rafforzando il carattere nell’una o altra direzione. Hanno poi incontrato qualcuno come l’altro, si sono innamorati, progettavano un futuro assieme e sembrava andasse bene, ma a conti fatti avrebbe voluto dire sposarsi, dividere equamente le parti, le soluzioni e le responsabilità, uno a guidare la Cina, l’altra la Valacchia. Ma figuriamoci, vedendo il loro percorso di vita mai e poi mai avrebbero rinuniciato una parte di qualcosa per cui hanno lottato tantissimo.
Mi sono cadute le braccia giuro… credimi, ci sono rimasta di emme ma tanto.
Hai capito il Maestro come è riuscito ad impugnare Lada e a girarsela e rigirarsela tra le dita? Sa farci con le parole, ohhh se lo sa fare: che poi non è che abbia messo tanta pressione, anzi, ha semplicemente aiutato la ragazza a concretizzare pensieri che già prima erano presenti, anche se ancora nebulosi. Il suo parlare conciliante, quieto ma deciso ha fatto breccia: è incredibilmente sicuro di sé, non è ancora fautore dello Scisma, non ha ancora i fili del Multiverso tra le mani ma ci sta già lavorando, praticamente sta sistemando i pezzi da muovere più avanti facendo in modo che vogliano affidarsi a lui e dando fiducia. Male, ora la vedo male, e non c’è nulla di disastroso in ciò che lei vuole: una vita migliore per il suo popolo, un futuro promettente per la sua terra. Il problema è che avrà contro Shen adesso.
Tutto ciò che ho letto nell’ultima parte mi ha lasciata stupita: alla faccia del plot twist, ma non solo del passato, anche del presente e di Battleground! Sono ancora sconvolta, lei le sue scelte le ha fatte al prezzo della sua umanità e dell’amore che provava nei confronti di Shen. Ha accettato di diventare subordinata del Maestro, ha ottenuto l’immortalità dall’uomo in nero e ha raggiunto ciò che sognava: un sole terso sulla Valacchia, i suoi sudditi felici, un regno di pace che non doveva più temere nessuno. Sanguinaria, viziosa, affamata, violenta, eppure ha dato e sta dando tutto per il suo popolo così come aveva sempre desiderato. Lei e Shen infine hanno patteggiato per una pace senza più dolore, ma qualcosa si è definitivamente rotto qui, e tutto grazie al Maestro.
Caspita, che capitolo intenso! Perdonami se ci impiego tanto, ma il suo essere voluminoso mi porta a dare tanta attenzione e quindi tanto spazio dutante la giornata, cosa che non ho sempre a disposizione. Però non manco mai, anche se tardo un po'. credo proprio che questo terzo arco mi piacerà particolarmente, davvero, avevo bisogno di scoprire, di sondare, scavare nel passato e capire. Ecco dove il Maestro ha cominciato a tessere le sue trame, ecco il rapport tra Lada e Shen, ed ecco da dove sono partiti e come ci sono arrivati. Un vero piacere, una grande soddisfazione leggerti e leggervi, come sempre! Alla prossima e buona ispirazione! :3

Recensore Master
29/04/21, ore 22:09

Ciao,
e così Il Maestro aveva arruolato anche l'uomo nero! Bé, bisogna dire che come scelta non è niente me! Chi meglio dell'uomo nero può instillare così tanta paura e senso di impotenza nella mente umana, da portare le persone ad obbedire senza più pensare neanche lontanamente a ribellarsi, a desiderare una vita diversa e libera?
Ed ecco che appare subito il Maestro. Che vorrà dall'uomo nero? Mh... Niente di buono immagino.
Intanto Baelfire, trova il coraggio di raccontare la verità a suo padre, che devo dire la prende piuttosto bene! E anzi direi che è molto orgoglioso di scoprire che il figlio ha fatto una scelta così coraggiosa come unirsi alla resistenza! L'abbraccio tra padre e figlio è molto bello e per certi versi sancisce il passaggio di Royal dalla adolescenza piena ad una maggiore maturità che lo sta avviando a diventare una persona adulta. Un bel momento ricco di emozione sia per i due protagonisti della scena che per i lettori.
Infine incontriamo di nuovo Marie la vampira e Auth, la dea.
In mezzo al deserto Marie, sta morendo nel tentativo di salvare Auth. Ma proprio quando la vamoiranata ormai per consumarsi del tutto Auth finalmente si risveglia e a sua volta salva la vita della vampira. È molto bella e visionaria questa parte dedicata alle due creature soprannaturali tra le quali si è sviluppato un legame fortissimo e profondo. Penso che se raggiungeranno il Dottore per unirsi alla Resistenza, per il Maestro potrebbe essere l'inizio della fine!
Complimenti per un altro bel capitolo!
A presto! 😊
AlbAM

Recensore Master
29/04/21, ore 09:30

Eccomi per lo scambio del giardino di EFP:
Loki sul trono di Asgard hio un deja vu unico nel suo genere ahaha e devo dire che sta cercando anche di fare un ottimo lavoro. Le parole del maestro non sono molto ecco dolci per il sovrano visto come gli si rivolge e Loki dovrà stare attento così come shen due persone che stanno calando troppo la mano.
La seconda parte con Ruby e le altre è stata interessante sia perché hai approfondito alcuni tratti di Dreamland sia anche perché ci mostri la presa di posizione di Ruby e anche come ha preso la notizia del padre ho trovato buono il modo in cui c'e l'hai mostrato.
Ciaoo e alla prossima.

Recensore Master
29/04/21, ore 01:30

ADORO l'universo Marvel e ad anche Loki. Loro li conosco più per i film 🎥 però. Buone le descrizioni di Asgard e di Heimdall. C'è per davvero il sonno di Odino nei fumetti? Io leggo perlopiù Spider-Man 🕷️. Amora è un personaggio che mi piace molto. Spero la inseriscano nel MCU. Pure io punterei su Loki in uno scontro con l'Incantatrice, ma di sicuro non mi fiderei di lui. Ottima idea usare i Decepticon come nemici. Non so quanto possano essere letali come nemici per Asgard, eccetto Megatron però. Mjolnir si fa sempre valere. Amora vorrà sul serio aiutare Thor? Bellissima la parte in cui il dottore, soccorre il dio del tuono. Attenzione, hai scritto "lacuna", al posto di "alcuna". Mi ha fatto piacere che il Dottore fosse degno.

Recensore Master
27/04/21, ore 11:36

Ciao, scusatemi per il ritardo, ma eccomi qui. Che capitolo interessante, prima di tutto Salem e la sua potenza, la sua forza, il modo in cui riesce a battersi contro gli altri e ad essere tanto in vantaggio. Mi piace come è rappresentato il suo personaggio, molto a tutto tondo. Neo salva la situazione, ma non vedo l'ora di riavere Salem in scena e vedere come continuerà a muoversi, come sfrutterà il suo potenziale. La parte più intrigante è stato naturalmente il dialogo tra Shen e Fire. Shen è molto intelligente, cerca di scavare psicologicamente prima e di battere Fire sulla resistenza mentale, di convincerlo distorcendo forse un po' la realtà o forse no. Sono uguali? Amo questi temi, tantissime mie ship si basano su questo. Fire non cede, inizia lo scontro fisico, ma Fire rimane costante nella sua forza. È stato davvero un bel dialogo, ogni frase di Shen attenta e calcolata. 
Bravi, sempre contenta di continuare questa avventura, quindi complimenti :)
A presto! 

Recensore Master
25/04/21, ore 01:29
Cap. 1:

Io e fenris siamo amici sul sito, quindi è merito suo se sono arrivato qui.
Mi è piaciuto molto Secret Wars. Be' mi sono piaciute entrambe le Guerre Segrete, sia quelle del 2015 che quelle degli anni '80. Credo ce ne sia stato un sequel della prima, ma non ne so molto.
Quanto a Matrix, non mi dispiace.
Conosco di fama Doctor Who, ma non l'ho mai guardato. Darth Vader invece lo conosco, anche se non sono un grandissmo fan di Guerre Stellari.
Molto bella l'introduzione. Ben scritta e coinvolgete... insomma ti fa entrare nell'atmosfera della fic.
Un cattivo affascinante il Maestro.
Ottimo nome La Grande Illusione.
Orribile ridursi a mangiare un altro essere vivente, (visto che il vicino di Anakin apparteneva a un'altra specie, non si può definirlo cannibalismo).
Adoro la canzone Everybody want to rule the world.
Bellissimo il dialogo tra Anakin e Il Maestro. A cosa porterà la loro alleanza?
A presto, complimenti e auuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu dal lupo Farkas, che lascia un saluto speciale al suo amico Fenris

 

Recensore Veterano
22/04/21, ore 19:32

Con un po' di ritardo eccomi finalmente per la recensione di questo capitolo!
Questo capitolo presenta un bel carico emotivo per Accelerator, e in seguito anche per Fire, che sta facendo i conti con un passato veramente tremendo e lo porta ad auto-convincersi che sia un mostro per ciò che ha fatto. Certo non gli si può dar torto, il sangue di quelle ragazzine è sulle sue mani, ma Ahio ha ragione sul fatto che non può andare sempre tutto male, che anche per lui è possibile qualcosa di bello - nonostante il male che ha fatto - e che in realtà lui ci tiene alla bambina.
Altrove Fire si trova a riflettere sul suo rapporto conflittuale con Shen e quale possa essere il motivo di tanto odio nei suoi confronti, è chiaro che si tratti di una questione puramente personale e azzardo a pensare che forse in qualche modo abbia a che fare con i genitori di Fire, qualcosa che hanno fatto nella precedente realtà. Vedere Accelerator che per primo cerca di avere un dialogo con lui e inizia ad aprirsi, la conversazione era partita anche bene e tra i due c'è un'intesa al pari di quella di un fratello maggiore con il minore, in cui il maggiore si mostra più disinteressato (in questo caso Accelerator).
Il repentino cambio di atteggiamento di Accelerator non è altro che una facciata, che innalza non solo per convincere gli altri che sia un mostro per cui non sia possibile fare ammenda, ma che soprattutto serve a convincere se stesso di questa menzogna.
Non mi aspettavo per niente lo scontro tra Auth e il Maestro, il fatto che sia andato lì personalmente anziché mandare uno dei suoi tirapiedi la dice lunga, sa che soltanto lui può tenerle testa e ho trovato decisamente nel suo stile la scenetta col foglio, molto ironica e divertente. Apprezzo molto il fatto che persino Auth abbia dei limiti e non sia la classica entità imbattibile e che tutto può (o come si direbbe in ambito video-ludico "super op"), è uno scontro equilibrato e l'ho immaginato come uno di quegli scontri ricchi di colori generati dai loro poteri.
I miei complimenti agli autori, a presto!

Recensore Master
21/04/21, ore 21:39

Ciao,
che capitolo pieno di azione e di sorprese, anche tristi!
Speravo che Shen e Royal avrebbero avuto il confronto finale e invece il governatore è ancora più stratega e intelligente di quello che sembra. Un vilain decisamente ben tratteggiato e valido!
È riuscito ad attirare in trappola i due cacciatori e il ragazzo con grande furbizia!
Quando sono caduti in quella prigione sotterranea ho subito capito che le cose stavano andando di male in peggio! Ma che addirittura si sarebbero trovati di fronte all'Indomitus Rex di Jurassic Park... Ecco questo davvero non me lo aspettavo proprio!
La lotta con il terribile dinosauro creato a tavolino, è impari e alla fine Qrow è costretto a sacrificarsi per salvare i suoi compagni. Anche questa morte è stata veramente inaspettata, però ho notato che Qrow parla a Summer come se si dovessero rincontrare grazie a un piano organizzato dal Dottore, quindi chissà, forse Summer rivedrà suo marito! Lo spero.
Nel finale arriva anche Thor. Mi piace sempre quando entra in gioco. Povero, sente tanto la mancanza del suo pianeta distrutto da essersi ricreato un pezzetto di Asgard in casa!
Grazie a Thor Summer e Royal sono in salvo. Spero che non sia troppo lontano il confronto finale tra Shen e Royal!
Complimenti e al prossimo scambio!
AlbAM

Recensore Master
21/04/21, ore 01:05

Buongiorno, che piacere essere di nuovo qui a leggere, il titolo di questo capitolo mi dà grande hype! Ahhhh i soleani, vedere Vorkye così ben disposto ad essere alla festa di Skywalker è quasi commuovente. La sua antisocialità e il suo odio per l’intero genere umano mi fanno sentire così a mio agio con un personaggio simile, che potrei proporgli di andare fuori a cena, ma poi so che rifiuteremmo entrambi ahahah! Figurati se non capita esattamente nel momento in cui Angel è presente in sala, ma mi sa che vederlo così carico e incazzato sia una cosa particolarmente spaventosa.
Prendere nota: mai fare arrabbiare un soleano. Ottimo, ma non penso ucciderebbe mai il blu davanti a tutti, soprattutto in casa di uno dei seguaci favoriti del Maestro. Che poi trovo in qualche modo divertente che si parli di Anakyn Skywalker e Darth Vader come due identità distinte, ma dove c’è uno non c’è mai l’altro – mi ricorda il concetto di supereroe mascherato americano, ed è azzeccatissimo.
Che poi, si tenta di capire qui che faccia la Resistenza di sbagliato: smascherare il Maestro e voler in qualche modo restituire una esistenza a tutti, quella precedente allo scisma, prima che il signore del tempo giocasse con le vite delle persone e creasse il multiverso… questo sarebbe il piano del Dottore, recuperare il Tardis e fare in modo di risistemare la linea temporale. Peccato che tra le fila dei vari protagonisti, qualcuno non apprezzi il suo operato. A parte il team RWBY, Accelerator ha i suoi pensieri, e purtroppo non sono affatto sbagliati: l’idea che l’uomo abbia giocato con la sua esistenza per portarlo dalla sua parte, mi sa molto di “il fine giustifica i mezzi” ma a discapito della tranquillità di chi vive. Ovvio, con una missione così importante pure io non mi farei grandi problemi, insomma, ci siamo tutti di mezzo, ma l’esper si è visto schiaffare in faccia la realtà, l’esistenza passata, messo poi nella lista nera dei nemici e pure perseguitato, lui e chi gli sta accanto. È un dato di fatto che se il Dottore non l’avesse scelto, lui vivrebbe nella quiete, o almeno sarebbe stata una delle possibilità. È incazzato, e ne ha tutto il diritto, anzi, trovo che sia più coerente la presenza di persone che non tollerano quello che è accaduto, piuttosto che vederli tutti d’accordo sotto un unico comando: scelta intelligente e verosimile.
Che Accelerator scelga Thor per fidarsi è una sorpresa, ma la schiettezza del dio permette di capire in qualche modo che il Dottore possa essere degno di fiducia nonostante tutto. E riesce in fondo anche ad aprire un piccolo spiraglio nel giovane, non tanto a fargli cambiare idea, ma ancora più importante, a instillare il dubbio su cui riflettere.
Altra scena, altro POV, e i giochi cominciano a farsi pesanti: la vera festa è ora, dove Angel si ritrova ad essere pescato da Varkye, e il Dottore ha a che fare nientepopodimeno con Pitch Black. Giuro, ho amato ogni singolo scambio di parole tra i due, dall’ironia ai tentativi di evasione verbale e di pura ilarità, un dialogo perfetto per un incontro simile, lo ammetto. Ma dai dialoghi si passa alla pratica donando così particolare intensità al capitolo, mostrando combattimenti interessanti anche perché sempre vari: non è una storia dove si scontrano persone, no, qui abbiamo divinità, esper, supereroi, signori del tempo, uomini neri, draghi, di tutto. La varietà dei tuoi personaggi prevede scontri personalizzati dai potenziali infiniti, che sapete sfruttare al massimo. La creatività qui si mostra nello scontro tra i soleani, unico nel suo genere proprio perché si ha a che fare con umanoidi alati con poteri straordinari, considerando poi che Angel è soleano per metà e per l’altra metà un combattente, direi che mischia varie conoscenze riuscendo a stuzzicare la curiosità di un avversario che sembra, purtroppo, avere lo scontro in pugno fin dall’inizio. Oltreutto, i combattimenti di questa storia non sono mai statici, anzi, le interazioni verbali sono presenti e danno maggior enfasi alle sensazioni già vivide. E questo non è l’unico esempio, un altro scontro altrettanto epico si sta mostrando con Pitch, uno scontro particolare visto la consistenza – e la mancanza di essa – dell’avversario: qui studiare il modo di muoversi senza perdere troppe energie rispondendo agli attacchi pressanti del nemico, è fondamentale per non soccombere. Qui invece gli attacchi e l’efficacia di essi sono differenti, avere a che fare con qualcuno che manipola le paure intrinseche è terribile, anche perché più sei teso più lui si fortifica…e naturalmente, circondati da un esercito di bestie buie e che non si sa come neutralizzare, è normale farsi prendere dallo sconforto e dalle proprie emozioni: la vittoria di Pitch sembra schiacciante, ma considerando che l’esper e Thor ancora non sono entrati nei giochi, direi che tutte le speranze non sono vane, anzi.
Il concetto qui non è sconfiggere il nemico, ma è quello di recuperare informazioni e portare a casa la pelle ancora addosso. Questa è una differenza rispetto a molti action che ho letto: la strategia di base che varia a seconda della missione, in un mondo dove le conoscenze possono portare a nuove rappresaglie, lavorando pian piano fino al compimento di ogni singolo passo per arrivare alla risoluzione del problema ultimo.
Anche il diversivo qui ha una qualità di copertura fondamentale, non fosse per il fatto di aver attirato Vader: che Fire non fosse all’altezza del Sith era un cdato di fatto, ma ha tentato di tutto per riuscire a rimanere vivo e distrarlo il più possibile con un combattimento a distanza. Questo terzo scontro parallelo mostra il temporeggiare come scelta, anche perché la superiorità è tremendamente evidente. Royal si sta battendo con onore, ma dopo l’ultimo colpo ricevuto direi che ha i minuti contati.
Le speranze sono due: che Accelerator sia riuscito a liberarsi sentendo il contatto, o che Thor abbia avuto modo di ricevere la richiesta di aiuto tramite Rowlet. Io incrocio le dita, perché il ragazzo non è né dio né immortale, e non credo riuscirebbe a uscirne come l’esper nel precedente combattimento con il sith.
Come non detto, purtroppo e per fortuna Thor ha a che fare con Pitch e a giudicare dalla lotta è qualcosa di epico che soltanto loro due avrebbero potuto mostrare nella furia dell’elemento del tuono. Anche qui avete saputo giostrare il tutto con cognizione di causa, muovendo i due con coerenza a seconda delle capacità, di ciò che padroneggiano e di come combattono. EPICO, ecco, potrei dire che questa battaglia ha dell’epico in sé, e di come Pitch si aun avversario che lavora in modo subdolo assolutamente soddisfacente. Dai, è più bello vedere quando il buono deve farsi un mazzo tanto così per evitare di soccombere, è più verosimile in fondo. Che Thor abbia scelto di mollare un Black in fin di vita per salvare un alleato mostra come sia maturato come persona, perché ai tempi avrebbe ucciso e basta, lasciando alla sorte incerta – insomma, mica tanto… Fire sarebbe morto sicuro in mano a Vader, è un dato di fatto – un ragazzo incapace di reggere un simile avversario. Bravo Thor, t’è pesato ma è la cosa migliore, credimi.
No, ok, vabbé. Che flashback, nel multiverso di Battleground abbiamo un altro Skywalker Junior, e non si tratta di Luke e Leia appartenenti al canon, nono… non ci credo, Anakyn è il padre di Belfire, ok non credo di essere pronta a una notizia simile, non dopo tutti questi capitoli, non dopo tutto questo male. Cazzo, e scusami la parola ma cazzo ci sta proprio: l’energia quindi che utilizza Fire è la Forza, ed è entrata in risonanza con quella del padre. La cosa peggiore è che è per quanto il ragazzo stia rigettando anche solo l’idea con tutto l’odio e il dolore possibile, sa che è vero.
E la consapevolezza lo sta facendo impazzire.
Un membro della resistenza che è figlio ritrovato di uno dei più fedeli servitori del Maestro.
TAM TAM TAAAAAM!
Amo queste cose, amo tutto questo, la paura, il dolore, la consapevolezza che fa terrore, e immagino che Anakyn vorrà portarsi via il figlio ritrovato, ovviamente… cosa che viene bloccata all’ultimo da Thor, che ha mostrato nuovamente di avere più testa che muscoli e di andarsene portando via un ragazzo completamente fuori di sé. Alla faccia del colpo, posso comprendere il suo essere terrorizzato, spaesato, completamente spiazzato. Ci sta! E non è l’unico, perché secondo me con l’epilogo qui, anche Vorkye ci è letteralmente rimasto demm perché Accelerator è riuscito a strappargli dalle grinfie un Angel quasi morto, grazie a Blue e al suo intervento.
Penso sia uno dei capitoli più intensi di tutta la storia, e ne ho letti di capitoli, eh, qui tutto ciò che è accaduto è straordinariamente complesso e ben gestito – pesante, eh, ma ben gestito: coinvolgere così tanti personaggi prevede scontri su più fronti per forza, altrimenti sarebbe impossibile portare avanti battaglie con troppe figure, non risalterebbero i singoli con le proprie abililtà e sarebbe un male. Mi complimento, davvero, su questo ve la cavate alla grande! Oltre al fatto che questo plot twist merita tutto il tempo che avete impiegato per crearlo in modo coerente ma non strano. Insomma, state facendo un lavoro enorme, con un considerevole numero di personaggi, e senza creare confusione: dedicate il giusto tempo ad ognuno di loro, adogni interazione, animandola con dialoghi interessanti, ben gestiti e naturali. Molti di essi sono scossi da sensazioni molto forti, quindi è comprensibile l’utilizzo del maiuscolo e di punteggiature particolari per questo genere di scambi di battute. Per le battaglie ho avuto modo di esprimermi in ogni singolo scontro, quindi posso finire qui la mia chilometrica recensione, convinta sia la più lunga fatta in questo profilo – sìsì, ci scommetto quanto vuoi, senza nemmeno vedere il conteggio parole. Tutta la sera mi ci è voluta, ricordatevelo ahahahah! Alla prossima ragazzi, ottimo lavoro come sempre, e buona ispirazione! :3

Recensore Master
18/04/21, ore 00:14

eccomi per5 lo scambio del giardino di EFP.
Devo dire che, vedere i nostri due giovani in questa discussionee che, fino a qualche capitolo fa, sembravano andare d'accordo è stato interessante. Il modo in cui accelerator si definisce e racconta quello che ha fatto come fire si innoridisce di fronte a quelle spiegazioni così semplici sono emozioni rese molto bene per ambo i personaggi brava.-
Il maestro comunque qualcuno lo fermi è seriamente troppo OP XD.
Il combattimento è stato interessante anche se quasi a senso unico nonostante la sua avversaria fosse comunque notevole.
Ciaoo e alla prossima.

Recensore Master
16/04/21, ore 19:14

Ciao,
Ahi, ahi! la Resistenza sta soffrendo parecchio! Gli alleati del Maestro si stanno rivelando veramente forti e pericolosi!
Salem è dotata di poteri incredibili ed assolutamente fuori dalla portata dei due Team. Nemmeno colpendola tutti insieme riescono scalfirla. A un certo punto ho pensato che qualcuno sarebbe morto! Per fortuna è arrivata Neo a salvare la pelle a entrambi i teams. Ora però le ragazze, grazie a Salem, si sono trovate loro malgrado dalla parte della resistenza! Forse da questo punto di vista Salem non è stata molto furba!
Nella seconda parte incontriamo un perfidissimo Shen, che finalmente è riuscito a catturare Fire e prova in tutti i modi di distruggerlo psicologicamente, cercando sopratutto di convincerlo che in fondo sono uguali e che non ci metterà molto a tradire i suoi amici.
Purtroppo per Shen, il ragazzo non è poi così debole e riesce a resistere a tutti i tentativi di farlo crollare psicologicamente. A quel punto ci da dentro con il sadismo e inizia a torturarlo fisicamente. Ma ancora una volta Fire si dimostra più forte del previsto!
Il divertimento di Shen viene interrotto dall'attacco di una ribelle che da sola sta ribaltando le difese del Governatore! Ho una mezza idea di chi può essere... Chissà se ho ragione!
Al prossimo capitolo! 😊
AlbAM

[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 [Prossimo]